seguimiolettore

Sul resilio

Continuo, “parole in libertà”. Fatta esistere la “esilienza”, per via di derivazione non è difficile ricavare anche il “resilio”. Potrebbe essere il nome per quello che abbiamo vissuto: non una forma di vero esilio, qualcosa… Leggi tutto »Sul resilio

Sull’esilienza

Ho sempre pensato che le parole sono perfette. Sono fatte di matematica e di magia. A volte, loro malgrado, diventano moda. Così perdono il modus – la libertà. In questo periodo parola d’ordine è la… Leggi tutto »Sull’esilienza

26 aprile. Дубль 1

“Si riapre all’aperto!” (cit. Porta a Porta, sic.) Di quante allucinazioni, è stato vittima l’uomo. (Nella foto: “Korona”. Macchina da scrivere appartenuta a V. Aksenov) E di quanta tragedia. (Dalla mostra «200 ударов в минуту»,… Leggi tutto »26 aprile. Дубль 1

25 aprile

[Festa libera? Festa liberata? (Sulle traduzioni. continua)] “Un popolo resiste quando resiste come popolo”.“Ex-partigiani non esistono”.(cfr. versione russa del detto). A scuola, quando facevamo i Giochi della Gioventù, c’era anche una medaglia de-coubertiana, che voleva… Leggi tutto »25 aprile

Festa della (di/di una/–) Liberazione

Пере-Поехали!Si riparte! (simbolicamente: una data russa, e una data italiana. entrambe, поверх барьеров).Аl di là dei (di) confini.

La risposta

Il giorno dopo, alla domanda: perché questo “luogo”? Perché adesso – e proprio ieri? E poi mi è venuta voglia di rileggere Il Cavaliere di Bronzo. Il “piccolo uomo”, sì, il rapporto con – la… Leggi tutto »La risposta